ENERGY GENERATION

Pramac Logo
  • Facebook icon
  • Linkedin Icon
  • Youtube Icon
  • Contact Us

Codice etico e di condotta aziendale

DICHIARAZIONE GENERALE

Sin dalla fondazione dell'azienda nel 1959, ci siamo impegnati in ogni ambito della nostra attività per crearci una solida  reputazione basata su integrità e onestà. Il presente Codice etico e di condotta aziendale ("Codice") contiene indicazioni sullo svolgimento dei propri doveri per conto della società, al fine di favorire un ambiente fondato su fiducia e rispetto reciproci e il continuo miglioramento della nostra reputazione di società integra e rispettosa dei più alti standard di condotta etica. Il Codice mira a promuovere la condotta onesta, etica e legale di tutti i dipendenti, procuratori e amministratori di Generac Holdings Inc. e di tutte le sue consociate ed entità controllate (collettivamente, "Generac" o "Società"). I collaboratori, i consulenti, gli agenti e i rappresentanti di vendita autonomi che rappresentano Generac sono tenuti ad applicare gli stessi standard elevanti durante lo svolgimento del lavoro per conto della Società.

Questo Codice si ispira ai valori di Generac e ai principi della "Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo", nonché alle linee guida per le imprese multinazionali dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Date le dimensioni globali di Generac, il Codice rappresenta un impegno comune volto a guidare le iniziative individuali e assicura una maggiore coerenza nelle pratiche di tutte le sedi e di tutte le divisioni di Generac. Questo Codice detta i principi fondamentali ai quali si ispira Generac. Gli ambiti più specifici sono disciplinati da politiche nazionali "ad hoc" ove necessario.

Questo Codice evidenzia le questioni chiave e identifica le politiche e le risorse utili alle decisioni e alla gestione dei rapporti con gli altri dipendenti e con clienti, fornitori, azionisti, comunità, governi e altri partner commerciali. Poiché il presente Codice non mira a essere esaustivo e non affronta tutte le possibili situazioni che potrebbero delinearsi, ognuno ha la responsabilità di agire con discernimento, di applicare i principi etici e di fare domande in caso di dubbi. In caso di dubbi sulla decisione giusta da prendere, in termini di etica o legalità, o per domande relative agli standard discussi o alle politiche citate nel presente Codice, è necessario comunicare chiaramente le circostanze, chiedere consigli sul da farsi e continuare a domandare fino a ottenere le indicazioni appropriate. Più un potenziale problema viene rilevato e corretto tempestivamente, più Generac è in grado di tutelarsi da situazioni dannose per i suoi affari e la sua reputazione.

La politica di Generac è quella di incoraggiare la comunicazione in buona fede di dubbi circa l'eticità e la legalità della condotta aziendale, delle procedure contabili e di revisione dei conti o di questioni correlate a questi aspetti. Generac si preoccupa inoltre di proteggere da eventuali ritorsioni chi segnala dubbi in buona fede. Nella misura in cui sia necessario e consentito dalle leggi locali e subordinatamente e in conformità alla Politica di segnalazione delle irregolarità di Generac, sono disponibili meccanismi riservati e anonimi per la segnalazione di dubbi rilevanti e dettagliati. Tuttavia, la segnalazione anonima non è sufficiente ad assolvere il dovere di denunciare il proprio coinvolgimento potenziale in un conflitto di interessi o in una condotta illegale o non etica. Il meccanismo di segnalazione riservata e anonima non va utilizzato in malafede o per scopi illegali.

 

CHI CONTATTARE PER INDICAZIONI O PER SEGNALARE DEI DUBBI?

Se si ritiene che una situazione possa implicare o causare una violazione del presente Codice:

Chiedere indicazioni a un supervisore responsabile o a un'altra autorità interna competente (ad esempio, il reparto Risorse umane o l'Ufficio legale);

In base alla presente Politica, comunicare i propri dubbi rilevanti e dettagliati o le violazioni del presente codice all'Ufficio legale; oppure

Ai sensi della Politica di segnalazione delle irregolarità di Generac, comunicare tramite: 

NUMERO VERDE DELLA CORPORATE GOVERNANCE: (877) 778-5463 o www.reportit.net, Nome utente: Generac, Password: gnrc

VIOLAZIONI: chi viola gli standard del presente Codice può essere soggetto a un'azione disciplinare. La mancata osservanza del presente Codice e la mancata conformità alle leggi applicabili e alle politiche e procedure della propria Società può comportare, in base ai contratti collettivi nazionali di lavoro applicabili e a seguito della debita applicazione dei procedimenti disciplinari ufficiali, il licenziamento o la cessazione del rapporto di collaborazione. Al momento dell'assunzione, dipendenti, procuratori e amministratori sono tenuti a compilare un certificato che attesti la conformità al Codice.

RISERVATEZZA: tutti i reclami presentati dai dipendenti saranno trattati in forma riservata, se del caso, nella misura in cui ciò sia ragionevole e praticabile nelle specifiche circostanze.

 TUTELA DALLE RITORSIONI: nessun dipendente subirà ritorsioni o provvedimenti disciplinari associati a termini e condizioni d'impiego per aver esercitato i propri obblighi di notifica in buona fede ai sensi del presente Codice.

RICHIESTE DI INFORMAZIONI: per richiedere informazioni sull'effetto di questi principi e politiche sulla propria persona, in caso di incertezza in merito agli obblighi derivanti dal presente Codice o per chiarimenti su una specifica tematica, contattare il proprio responsabile, il reparto Risorse umane o l'Ufficio legale.

RESPONSABILI: tutti i responsabili dovrebbero dare l'esempio, promuovere i valori di Generac e la comunicazione aperta, supportare le politiche del presente Codice, monitorare la conformità e segnalare violazioni effettive o potenziali. 

PRINCIPI E POLITICHE

AMBIENTE DI LAVORO: Generac promuove le pari opportunità di impiego e si impegna a trattare tutti i dipendenti con integrità, rispetto e imparzialità. Il profondo impegno etico di Generac si esprime nella promozione di un ambiente di lavoro rispettoso delle differenze personali e privo di discriminazioni e molestie. Generac non tollera alcuna violazione del presente Codice. Nessuno ha l'autorità di obbligare o indurre un altro dipendente a violare questo codice di condotta. Qualsiasi tentativo in tal senso e qualsiasi altra violazione delle disposizioni e delle politiche presenti in questo Codice potranno dare luogo ad azioni disciplinari immediate, compreso il licenziamento, anche in questo caso in base ai contratti collettivi nazionali di lavoro applicabili e a seguito della debita applicazione dei procedimenti disciplinari ufficiali. 

Generac ha a cuore la salute e la sicurezza di tutti i dipendenti e si assicura che la totalità delle sue attività rispetti le norme che le tutelano; inoltre, dedica particolare cura all'applicazione di buone prassi per la sicurezza nel luogo di lavoro.

Per sostenere l'impegno di Generac volto al mantenimento della sicurezza nel luogo di lavoro, tutti gli incidenti, gli infortuni o i dubbi relativi alla sicurezza di apparecchiature, prassi o condizioni devono essere immediatamente segnalati a un supervisore competente o ad altri soggetti designati. Generac si impegna a contrastare l'utilizzo di droghe nell'ambiente di lavoro. Il possesso illegale, la distribuzione o l'utilizzo di sostanze soggette a restrizioni d'uso e possesso nelle strutture della Società o durante lo svolgimento di funzioni per conto della Società è severamente vietato. Lavorare sotto l'effetto di alcool o sostanze illegali e l'abuso di bevande alcoliche o farmaci nel luogo di lavoro sono comportamenti contrari all'interesse di Generac e violano il presente Codice. La Società è tenuta a rispettare tutte le disposizioni ufficiali in materia di salute e sicurezza nel luogo di lavoro e ha la responsabilità di nominare degli incaricati che svolgano le specifiche funzioni correlate a salute e sicurezza previste dalle leggi vigenti. 

CONDOTTA E COMPORTAMENTO: tutti i dipendenti, procuratori e amministratori sono tenuti a contribuire al successo di Generac comportandosi in modo professionale e mantenendo un ambiente collettivo privo di ogni forma di molestia. Generac è consapevole che potrebbero instaurarsi rapporti sentimentali tra colleghi. Generac non intende controllare la vita privata dei suoi dipendenti. Tuttavia, nelle sedi statunitensi sono vietati i rapporti sentimentali tra supervisori e subordinati, anche qualora il supervisore non fosse il responsabile diretto del dipendente subordinato ma avesse comunque la facoltà di influenzare in maniera decisiva le scelte lavorative aventi un impatto sul dipendente. In tali circostanze la dirigenza si preoccuperà soltanto di stabilire se l'influenza sia significativa. Inoltre, nessun dipendente attivo presso una sede statunitense di Generac può instaurare relazioni sentimentali con venditori, fornitori o clienti esterni (o rappresentanti di tali entità) nei casi in cui le relazioni in questione possano causare un conflitto di interessi o avere un impatto negativo sulla Società. Per quanto concerne le relazioni sentimentali consensuali e non vietate dalla Società o dalle sue politiche, i dipendenti dovranno agire con discernimento e discrezione affinché le relazioni in questione non creino disturbo nel luogo di lavoro e non diano l'impressione di generare situazioni inopportune, favoritismi o altre condotte non professionali. In caso di dubbi sul fatto che una relazione con un altro dipendente attivo presso una sede statunitense possa entrare in conflitto con la politica della Società, è opportuno parlarne al reparto Risorse umane. 

L'uso improprio delle proprietà di Generac, comprese proprietà fisiche, apparecchiature, strutture, materiali, posta elettronica, Internet e sistemi informatici e di segreteria telefonica, può costituire una condotta non etica ai sensi del presente Codice. Questi strumenti e risorse servono ad assistere i dipendenti nello svolgimento di attività aziendali legittime e ogni altro utilizzo è proibito. È vietato prendere o utilizzare le risorse di Generac, nonché appropriarsene indebitamente, a scopo personale, per farle usare ad altri o per fini impropri o illegali. Non è consentito rimuovere, smaltire o distruggere beni di valore di proprietà di Generac senza aver prima ottenuto l'esplicita autorizzazione scritta da un procuratorio responsabile della Società e in conformità alla politica di autorizzazione di Generac; ciò vale sia per gli oggetti fisici sia per le informazioni elettroniche. Tutte le domande relative a questi divieti devono essere inoltrate al reparto Risorse umane. Ogni possibile abuso degli strumenti concessi in uso ai dipendenti può comportare un'azione disciplinare nei confronti del dipendente responsabile dell'abuso.

Generac rispetta tutte le leggi e le norme vigenti che disciplinano l'uso di apparecchiature audiovisive e si riserva il diritto, laddove ciò sia consentito e in conformità alle leggi e alle norme applicabili, di monitorare o verificare i dati e le informazioni presenti nei computer di dipendenti o procuratori o in altri dispositivi elettronici concessi in uso da Generac. Generac si riserva inoltre il diritto, laddove ciò sia consentito e in conformità alle leggi e alle norme applicabili, di monitorare o verificare senza preavviso l'utilizzo di Internet, dell'Intranet e della posta elettronica aziendale e di qualsiasi altra comunicazione elettronica da parte di dipendenti o procuratori. L'accesso ai sistemi della Società sarà revocato e saranno intraprese azioni disciplinari qualora i sistemi in questione fossero utilizzati per commettere atti illegali o violare i termini del presente Codice in materia di non discriminazione, molestie, pornografia, istigazione o informazioni proprietarie o altre disposizioni. 

CONFLITTI DI INTERESSI: tutti i dipendenti, procuratori e amministratori devono avere una condotta onesta ed etica; è loro proibito farsi coinvolgere in rapporti d'affari o condotte che potrebbero comportare un conflitto di interessi per Generac o apparire inopportuni. In tutti i casi in cui si sospetti un reale conflitto, comunicarne la natura a un supervisore responsabile, all'Ufficio legale, al reparto Risorse umane o a un'altra appropriata autorità interna.

In presenza di un conflitto di interessi, reale o percepito, che coinvolga un procuratorio o un direttore della Società, farlo presente all'Ufficio legale.

Sebbene non sia possibile descrivere o prevedere tutte le circostanze che potrebbero implicare conflitti di interessi, è possibile che questi ultimi si generino qualora un soggetto abbia interessi o prenda iniziative che potrebbero rendere difficile lo svolgimento del lavoro in modo obiettivo ed efficace o qualora un soggetto o un suo parente stretto riceva vantaggi personali impropri come conseguenza della sua posizione presso la Società o Generac o del rapporto con essa. Possono emergere conflitti di interessi nei seguenti casi, a prescindere dal fatto che il soggetto coinvolto sia un dipendente dell'azienda o un suo parente:

REGALI: Generac proibisce ogni forma di corruzione. Pertanto, ha adottato una politica anti-corruzione e le linee guida relative ai regali, che vanno lette e rispettate. Generac autorizza esclusivamente regali e inviti conformi alle suddette politiche e linee guida sempre che siano fatti nel contesto di situazioni commerciali o sociali consuete e ragionevoli.  

INTERESSI FINANZIARI: esistenza di un interesse finanziario in concorrenti, clienti, fornitori o altri soggetti che fanno affari con Generac (a eccezione degli interessi (i) inferiori all'1% dei titoli in circolazione di una società per azioni o percentuale equivalente degli interessi di proprietà di un'impresa non costituita in società e (ii) che rappresentano meno del 5% del patrimonio totale posseduto dal dipendente e/o da un suo parente stretto, a seconda dei casi);

INTERESSI TANGIBILI: acquisizione di proprietà effettive, immobiliari, brevetti o altre proprietà o diritti in cui Generac ha o, per quanto sappia o possa ipotizzare il dipendente al momento dell'acquisizione, potrebbe avere un probabile interesse associato alla propria attività;

RAPPORTI: rapporti di consulenza, manageriali o di lavoro con un concorrente, cliente, fornitore o un altro soggetto che faccia affari con Generac o circostanze in cui dei parenti siano o possano essere coinvolti in attività commerciali associate a Generac; 

IMPIEGO ESTERNO: dipendenti, procuratori e amministratori non devono accettare secondi impieghi che abbiano effetti negativi sul tempo necessario a svolgere le proprie funzioni per Generac o che nuocciano a Generac. Nel rispetto dei limiti stabiliti dalle norme e leggi applicabili in materia di diritto del lavoro, è vietato ogni impiego esterno, in qualità di dipendenti o collaboratori autonomi o in nero, che porti via tempo o attenzione ai doveri nei confronti di Generac o che si ripercuota negativamente sulla qualità del lavoro svolto, entri in conflitto con le responsabilità esistenti o comprometta l'obiettività o l'indipendenza di giudizio nell'esercizio dei propri doveri professionali. I dipendenti, procuratori e amministratori non devono usare o offrire in uso le risorse di Generac (tempo, tecnologie, proprietà o informazioni) per attività non di Generac.

Ulteriori dettagli sulla politica di Generac in materia di conflitti di interessi sono descritti nella Politica sulle transazioni con parti correlate, politica che i procuratori, gli amministratori, le persone candidate alla carica di amministratori nonché i loro parenti stretti, sono tenuti a rispettare.  

PROTEZIONE DELLE INFORMAZIONI DI GENERAC: i segreti commerciali, le tecnologie, le idee, gli elenchi di clienti, i dati finanziari, le strategie di marketing e di definizione dei prezzi, i costi dei prodotti e i piani commerciali di Generac e dei suoi partner commerciali sono alcune tra le risorse più preziose della Società e sono considerati Informazioni riservate ("Informazioni riservate"); la protezione della natura proprietaria e riservata di tali informazioni è un dovere etico di ogni dipendente, procuratorio e direttore di Generac. La protezione inadeguata o l'uso improprio di Informazioni riservate potrebbe dare ai concorrenti un ingiusto vantaggio, ridurre la qualità dei nostri prodotti e servizi, aumentare il rischio di controversie o danneggiare Generac in altri modi. Tutti i dipendenti, procuratori e amministratori condividono la responsabilità di proteggere le Informazioni riservate di Generac, dei suoi clienti e dei suoi partner commerciali da accesso, uso, modifica, distruzione, furto e divulgazione non autorizzati.

CONCORRENZA LEALE: Generac non giustifica né approva i tentativi, da parte di dipendenti, procuratori o amministratori, di ottenere un vantaggio competitivo a scapito dei vari principi etici identificati nel presente Codice o altri utilizzi che violino le leggi o i contratti applicabili. Dipendenti, procuratori e amministratori non devono mai discutere o stringere accordi o intese con i concorrenti riguardo ai prezzi o ai costi dei prodotti per favorire o impedire i rapporti commerciali con determinati clienti o fornitori, né svolgere altre attività che possano ostacolare la concorrenza o avere implicazioni di antitrust.

MANTENIMENTO DEL KNOW-HOW: Generac è estremamente attenta alla protezione delle Informazioni riservate e compierà tutti gli sforzi necessari ad assicurare tale protezione e a perseguire qualunque violazione dei diritti lesi.

RISPETTO DELLA LEGGE: tutti i dipendenti, i procuratori e i amministratori di Generac devono condurre la totalità dei propri affari per conto di Generac in conformità a tutte le leggi e norme nazionali e internazionali applicabili. La violazione delle leggi vigenti comporta per il dipendente e per Generac notevoli rischi, che potrebbero dar luogo a sanzioni, multe e danni alla reputazione. In caso di dubbi su questioni particolari, i dipendenti sono incoraggiati a rivolgersi al proprio supervisore/responsabile o all'Ufficio legale prima di compiere qualunque azione.

Per assicurare la conformità alle norme e leggi applicabili, Generac ha stabilito varie politiche e procedure supplementari, che includono: ​

  • Codice etico e di condotta aziendale per amministratore delegato, direttore finanziario e altri procuratori senior;
  • Politica relativa alla Legge contro le pratiche di corruzione straniere ("FCPA");
  • Politica relativa all'Ufficio di controllo dei beni stranieri ("OFAC");
  • Politica di segnalazione delle irregolarità;
  • Politica sulle transazioni dei soggetti collegati;
  • Linee guida relative a viaggi, regali e intrattenimento;
  • Politica sulle attività online;
  • Politica sull'insider trading. 

È obbligatorio rispettare queste procedure e politiche secondo le modalità ivi descritte e informare tempestivamente di eventuali deviazioni un supervisore responsabile, il reparto Risorse umane, l'Ufficio legale o un'altra autorità interna appropriata.

INSIDER TRADING ED EQUA DIVULGAZIONE: non si devono scambiare titoli sulla base di informazioni privilegiate non pubbliche (definite informazioni interne) che un soggetto può ottenere nell'ambito del ruolo professionale ricoperto presso Generac, a meno che suddette informazioni non siano già di pubblico dominio. È contrario alle leggi di molti Paesi, Stati Uniti compresi, scambiare titoli o dare ad altri suggerimenti sugli investimenti sulla base di informazioni interne correlate al proprio ruolo professionale. Ad esempio, è vietato utilizzare informazioni interne per acquistare o vendere opzioni o azioni di Generac o di fornitori o clienti di Generac. Ulteriori informazioni con le quali familiarizzare sono contenute nella Politica sull'insider trading di Generac, anch'essa da osservare.

PRATICHE, LIBRI E REGISTRI CONTABILI E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI: tutti i libri, i registri e le scritture contabili devono essere conformi sia ai principi contabili applicabili sia al sistema di controlli interni di Generac. Non dobbiamo inserire in alcun caso voci false, fuorvianti o fittizie nei libri, nei registri e nelle scritture contabili. Ciò riguarda i dati relativi a qualità, sicurezza e personale, oltre a quelli finanziari. I dipendenti sono tenuti a sostenere gli sforzi di Generac per la completa ed equa comunicazione della sua situazione finanziaria, in conformità alle leggi, alle norme, ai regolamenti e ai principi in materia di contabilità, e per la divulgazione completa, equa, precisa, tempestiva e chiara dei documenti periodici depositati presso la Commissione per i titoli e gli scambi e in altre comunicazioni destinate ad analisti azionari, agenzie di rating, prestatori e investitori. I registri contabili di Generac sono alla base delle relazioni destinate alla dirigenza di Generac, alle agenzie di rating, a investitori e creditori, alle agenzie governative e ad altri. I nostri rendiconti, nonché i registri e i libri contabili su cui si basano, devono riflettere fedelmente tutte le transazioni della società, soddisfare tutti i requisiti legali e contabili ed essere conformi al nostro sistema di controlli interni.

Generac non tollera errori di classificazione delle transazioni nei conti, nei centri di costo o nei periodi contabili. I tentativi di fuorviare o obbligare a determinate condotte i revisori o il personale addetto al controllo interno in merito a questioni relative alla verifica, alla contabilizzazione o alla divulgazione di dati finanziari hanno gravi conseguenze legali per Generac e per chi li commette, comprese sanzioni penali, e sono severamente vietati.

In base alle leggi e alle norme vigenti, i registri di Generac, compresi quelli finanziari, ambientali, su salute e sicurezza, sulle risorse umane, tecnici e sulla proprietà intellettuale, devono riflettere fedelmente gli eventi che rappresentano. Se si è autorizzati a fare spese o partecipare a transazioni per conto di Generac, accertarsi che tutti i documenti applicabili siano conformi alle politiche contabili e di acquisto di Generac.

È obbligatorio rispettare la Politica di conservazione dei documenti di Generac. La distruzione o l'alterazione di documenti con l'intento di comprometterne l'integrità o la disponibilità d'uso nell'ambito di potenziali procedimenti ufficiali costituisce reato. La distruzione di documenti della società può avvenire solo in base alle linee guida della Politica di conservazione dei documenti di Generac. Non vanno distrutti per alcuna ragione documenti correlati a controversie in corso, minacciate o previste, a indagini o a verifiche. Qualora si avesse ragione di credere che siano in atto forme di alterazione o distruzione indebita dei documenti della Società, segnalarlo al direttore finanziario o all'Ufficio legale. 

TANGENTI E ALTRE PRATICHE DI CORRUZIONE: come entità statunitense, Generac è soggetta alla Legge contro le pratiche di corruzione straniere, in base alla quale è illegale, per Generac e per le persone che lavorano in sua vece, offrire, versare, consegnare, promettere o autorizzare il pagamento di qualsiasi somma di denaro o di oggetti di valore, in modo diretto o indiretto, a dipendenti o procuratori pubblici stranieri, partiti politici stranieri o candidati a incarichi politici stranieri, allo scopo di instaurare o mantenere rapporti d'affari o di ottenere un vantaggio illecito. Inoltre, Generac è tenuta a rispettare le leggi comparabili in vigore in altri Paesi. Ai sensi della Legge contro le pratiche di corruzione straniere, il termine "pagamenti impropri" viene utilizzato con un significato ampio, che racchiude pagamenti diretti e indiretti (ad esempio, effettuati per mezzo di agenti o collaboratori esterni), regali, forme di intrattenimento e determinate spese di viaggio. Ogni consociata estera (comprese le Società di tutti i destinatari del Codice) deve rispettare la Legge contro le pratiche di corruzione straniere per consentire anche a Generac di applicarla e rispettarla appieno. Anche ove talune leggi scritte locali possano consentire regali o pagamenti di spese per forme di intrattenimento, tali regali o pagamenti dovranno essere assolutamente conformi alla Politica relativa alla Legge contro le pratiche di corruzione straniere di Generac.

Tutte le domande finalizzate a stabilire se un regalo o un pagamento sia da ritenersi improprio ai sensi delle linee guida di Generac o delle leggi nazionali o estere applicabili alla Società devono essere rivolte all'Ufficio legale.

RAPPORTI D'AFFARI INTERNAZIONALI: la partecipazione ad attività commerciali internazionali è soggetta a leggi e norme specifiche. I dipendenti, procuratori e amministratori coinvolti in transazioni commerciali devono conoscere approfonditamente e rispettare totalmente tutte le norme e le leggi nazionali ed estere applicabili, nonché la Politica relativa alla Legge contro le pratiche di corruzione straniere e la Politica relativa all'Ufficio di controllo dei beni stranieri ("OFAC") di Generac.

VERIFICHE, INDAGINI E MANDATI DI COMPARIZIONE: i dipendenti sono tenuti a collaborare a tutte le indagini e verifiche su richiesta di Generac, delle agenzie governative e degli organi di regolamentazione. Non si devono nascondere, alterare o distruggere documenti o dati oggetto di indagini o di altre richieste legittime. Ogni richiesta di documenti o informazioni, verifica o mandato di comparizione deve essere segnalata immediatamente al direttore finanziario o all'Ufficio legale.

COMUNICAZIONE CON LA COMUNITÀ FINANZIARIA E/O I MEDIA: i dipendenti, procuratori e amministratori che dovessero essere contattati da un membro della comunità finanziaria e/o dai media non sono autorizzati a fornire informazioni su Generac o la sua attività senza aver prima ottenuto un'autorizzazione scritta. Qualora ricevessero richieste in tal senso, dovranno informare immediatamente il reparto Relazioni con gli investitori, l'Ufficio legale, il direttore finanziario o l'amministratore delegato. Ulteriori dettagli sulla politica di Generac in materia di comunicazioni con la comunità finanziaria e/o i media sono descritti nella Politica sull'insider trading, anch'essa da osservare.

PARTECIPAZIONE A CONSIGLI E COMITATI: è necessario ottenere l'approvazione di Generac prima di accettare di entrare a far parte del consiglio di amministrazione o di un organo simile di un concorrente, cliente o fornitore di Generac o di altre imprese a scopo di lucro o agenzie governative, laddove sussista l'eventualità di un conflitto di interessi con Generac. Tale approvazione non è richiesta per la partecipazione ad associazioni locali di volontariato o organizzazioni non a scopo di lucro.